Gruppo di ricerca di Idrogeologia (GI)

CNR - Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica

Strumentazione da campo

Per le determinazioni in sito, si dispone di strumentazione portatile multiparametrica per la misura di temperatura, conducibilità elettrica, salinità, pH, ossigeno disciolto e Redox. Si dispone anche di strumentazioni multiparametriche che consentono di indagare le acque sotterranee direttamente in foro anche a profondità superiori ai 100m, permettendo di ricostruire in continuo i profili dei parametri rilevati lungo la verticale (carotaggi multiparametrici).

Per il prelievo di campioni di acqua superficiale e sotterranea, in condizioni dinamiche, si utilizzano elettropompe con diverse tecnologie e strumentazioni, incluse quelle con dispositivi per il prelievo cosiddetto a low flow. Mentre, per il prelievo in condizioni statiche si dispone di appositi bicchieri per il campionamento superficiale, e di bottiglie in acciaio (campionatori Kemmerer) idonee a campionare le acque sotterranee in foro, a profondità prestabilite (anche superiori ai 200m).

Per effettuare misure di portata nei corsi d’acqua, il gruppo utilizza o una strumentazione all’avanguardia che impiega la tecnologia ADV (Acoustic Doppler Velocimeter) o traccianti fluorescenti.

Per studi sulle acque sotterranee si dispone di pompe per prove di pompaggio in pozzo e di idonea strumentazione per l’esecuzione di slug test. Inoltre, il gruppo è attrezzato anche per la determinazione della velocità di flusso e delle correnti verticali delle acque sotterranee, con prove con traccianti fluorescenti, realizzate soprattutto con le tecnica del pozzo singolo, mediante fluorimetro da pozzo.

Si effettuano misure idrometriche delle acque sotterranee, periodiche (freatimetri anche fino a 500m di profondità) ed in continuo (piezometri elettrici dotati di sensore termometrico interno e di data logger) ed il monitoraggio chimico-fisico delle stesse in automatico tramite sonda multiparametrica con datalogger interno, che permette di monitorare in continuo e/o ad intervalli prefissati la temperatura, la conducibilità elettrica, la salinità, il pH, l’ossigeno disciolto e il potenziale di ossido-riduzione delle acque sotterranee.

È possibile eseguire anche misure di densità e torbidità di campioni liquidi all’atto del prelievo cosi come la determinazione di alcuni parametri chimici con fotometro digitale portatile.

CNR-IRPI 2017 ~ a cura di Vittoria Dragone. Frontier Theme